itinerari ed eventi.

ITINERARIUM ROSALIAE

UN CAMMINO ATTRAVERSO 14 COMUNI SICILIANI TRA PARCHI, RISERVE, PECULIARITA' CULTURALI E LUOGHI DELLA DEVOZIONE
DA PALERMO A SANTO STEFANO QUISQUINA

Una iniziativa promossa da Kòrai come Officina Territoriale "Itinerarium Rosaliae-Montepellegrino-Favorita-Costa nordoccidentale" del Progetto Policoro dell'Arcidiocesi di Palermo per promuovere la fruizione dell'itinerario progettato dal Dipartimento di Sviluppo Rurale della Regione Sicilia. Un itinerario tra natura e cultura lungo il cammino di Santa Rosalia, che, dal Santuario sul Monte Pellegrino investe la città e la diocesi di Palermo fino ad estendersi all'area della città metropolitana per poi arrivare all'Eremo della Quisquina attraversando 14 Comuni delle province di Palermo ed Agrigento.

L'Itinerarium Rosaliae si estende per circa 180-200 Km. collegando i luoghi che testimoniano il passaggio di Santa Rosalia, giovane nobile damigella della corte normanna di Ruggero II (oggi patrona di Palermo). Sfuggita ad un matrimonio combinato per dedicarsi alla vita eremitica, Rosalia si rifugerà presso l'eremo di S. Stefano Quisquina per poi mettersi in cammino fino a raggiungere il Monte Pellegrino a Palermo, ove vivrà fino alla sua morte, avvenuta il 4 settembre 1160. Nel 1625, la processione lungo la via del Cassaro di Palermo con le sue spoglie ritrovate sul Monte libererà Palermo dal flagello della peste, rendendola nuova ed unica Santa Patrona della città.

Il cammino si snoda su una rete di sentieri, regie trazzere, mulattiere e strade ferrate dismesse, incontra numerosi parchi e riserve naturali (“Monte Cammarata”, “Monte Carcaci”, “Monti di Palazzo Adriano e Valle del Sosio”, “Monte Genoardo e Santa Maria del Bosco”, “Bosco della Ficuzza, Rocca Busambra, Bosco del Cappelliere, Gorgo del Drago”, “Serre della Pizzuta”, “Monte Pellegrino”) ed attraversa territori comunali dalle spiccate peculiarità culturali (Palermo, Monreale, Altofonte, Piana degli Albanesi, Corleone, Campofiorito, Bisacquino, Contessa Entellina, Chiusa Sclafani, Burgio, Palazzo Adriano, Prizzi, Castronovo di Sicilia, S. Stefano di Quisquina). Esso attraversa ambienti incontaminati di grande pregio e aree culturali molto suggestive, consentendo al pellegrino/viaggiatore, di uscire dalla quotidianità e vivere la “via sacra” oltre la sua dimensione spirituale-naturalistica.

N.B.: Gli itinerari proposti secondo il calendario di seguito proposto potranno essere realizzati anche in altra data per gruppi su prenotazione, scrivendo a korai@korai.it.

I prossimi appuntamenti ed itinerari "Sui passi di Rosalia"

Ottobre 2018

7 ottobre 2018

ITINERARIUM ROSALIAE.

1a tappa: da Monreale a Palermo

Trekking esperienziale dei 5 sensi sui passi di Rosalia

(conclusione del mese della salvaguardia del creato)

A Palermo il mese di settembre è interamente dedicato ai percorsi di devozione dei pellegrini che sono soliti percorrere il sentiero della Scala Vecchia dalle falde del Monte Pellegrino sino al Santuario e alla Grotta in cui furono trovate le spoglie di Rosalia, giovane santa e patrona palermitana. Il nostro itinerario, che chiude il mese dedicato alla salvaguardia del creato, percorre 15 km tra natura e cultura attraversando i territori di due Diocesi sui passi di S.Rosalia, nell'ultimo tratto dell'Itinerarium a lei dedicato, per rivivere la storia di questa giovane eremita cresciuta alla corte di Re Ruggero II. Si parte da Monreale, cittadina normanna alle pendici del Monte Caputo, celebre per la straordinaria costruzione del Duomo, i cui interni sono interamente rivestiti da mosaici dorati in una eccezionale narrazione dell'Antico e del Nuovo Testamento. Dal Chiostro del Convento dei Benedettini, in compagnia di operatori culturali ed esperti ambientali, procederemo tra le botteghe artigianali e di prodotti genuini locali verso Palermo, in un affascinante percorso dei 5 sensi sui passi di Rosalia. Qui, lungo l'itinerario UNESCO Arabo-Normanno, si incontrano i luoghi legati alla vita e alla devozione della giovane santa: Palazzo dei Normanni, alla cui corte Rosalia crebbe, con il gioiello della Cappella Palatina; la Cattedrale, esempio di sincretismo culturale, che conserva l'Urna contenente le spoglie della Santa che nel 1625 liberarono Palermo dalla peste; il Cassaro, lungo il quale si articola, il 14 luglio di ogni anno, lo spettacolare Fistinu ri Santa Rusulia, sino a giungere a Porta Felice. Da qui, seguendo il lungomare, ci si muove verso la Montagna Sacra dove, percorsa la Scala Vecchia attraverso la Riserva Naturale Orientata di Monte Pellegrino, si giunge alla Grotta e al Santuario con il Tesoro del Museo da poco inaugurato e la sua stanza segreta. Il percorso dei 5 sensi tra natura e cultura sui passi di Rosalia si conclude al Belvedere con una degustazione finale di prodotti che raccontano il territorio attraversato fra tradizione e innovazione per una esperienza da non perdere. L'itinerario è promosso dal Progetto Policoro dell'Arcidiocesi di Palermo, in collaborazione col Santuario di S.Rosalia.

N.B.: Gli itinerari potranno essere realizzati anche in altra data per gruppi su prenotazione, scrivendo a korai@korai.it.

Ottobre 2018

14 ottobre 2018

SUL PIU' BELLO DEL MONDO.

Riscoprire Montepellegrino

Trekking esperienziale, visite guidate ed attività

nella Riserva Naturale Orientata Monte Pellegrino (PA)

Nel mese di settembre torna il palinsesto di eventi su Biodiversità e diversità culturale SUI PASSI DI ROSALIA con una nuova edizione di "SUL PIU’ BELLO DEL MONDO" con un inedito trekking esperienziale sui 5 sensi nella Riserva Naturale Orientata di Monte Pellegrino all'alba e al tramonto, sul percorso della Scala Vecchia fino al Belvedere in compagnia di una guida turistica autorizzata e degli esperti ambientali di PalermoScienza. Un itinerario culturale - naturalistico - devozionale - esperienziale per assaporare in modo del tutto nuovo ed originale un luogo emblematico della città di Palermo: la Riserva Naturale Orientata di Monte Pellegrino, che Goethe definì "il promontorio più bello del mondo", col suo patrimonio di ricchezze inestimabili sotto il profilo storico-artistico, paesaggistico, agro-forestale, geologico, archeologico, iconografico ed enogastronomico.

Una giornata naturalistica alla scoperta delle bellezze ambientali e culturali della Riserva lungo il sentiero della Scala Vecchia (3,7 km), con la possibilità di svolgere visite guidate presso il Gorgo di Santa Rosalia (specchio d'acqua dove alla fine degli anni '50 lo studioso Hutchinson teorizzò la biodiversità), il Labirinto unicursale cretese di Monte Pellegrino, la grotta ed il Santuario di Santa Rosalia, con il Tesoro del Museo e la stanza segreta, le postazioni della contraerea della Seconda Guerra Mondiale ed il Belvedere con i suoi segreti. In base al numero dei partecipanti, potranno essere prenotate attività di educazione ambientale per i più piccoli, ci sarà la possibilità di godere della vista di Palermo dall'alto col drone dalla Valle del Porco alla costa e alle borgate marinare, di uno speciale menu di street food e la degustazione dell'amaro e del gelato della Santuzza per i partecipanti.

N.B.: Gli itinerari potranno essere realizzati anche in altra data per gruppi su prenotazione, scrivendo a korai@korai.it.

27-28 ottobre 2018

ITINERARIUM ROSALIAE. WE

1a e 2a tappa: Palermo-Monreale/Monreale-Altofonte-Piana degli Albanesi

Un week-end in cui percorrere due tappe dell'Itinerarium Rosaliae attraversando i territori di tre Diocesi sui passi di S.Rosalia. Si parte da Palermo, dal Santuario di Monte Pellegrino e dalla grotta in cui furono trovate le spoglie della santa che nel 1625 liberò Palermo dalla peste. Attraversando la Riserva Naturale Orientata si attraversa l'itinerario UNESCO arabo-normanno ed i luoghi di vita della santa per poi giungere a Monreale, cittadina normanna alle pendici del Monte Caputo, celebre per la straordinaria costruzione del Duomo, i cui interni sono interamente rivestiti da mosaici dorati in una eccezionale narrazione dell'Antico e del Nuovo Testamento. Visitato il Chiostro del Convento dei Benedettini e le botteghe artigianali, si pernotterà sul posto, dopo una particolare cena a base dei prodotti genuini del terriorio dell'Itinerarium Rosaliae.  Da qui, il giorno seguente, si procederà per Altofonte, che fu residenza e centro di caccia del re normanno Ruggero II, e, da qui, per Piana degli Albanesi, cittadina di tradizione bizantina, fondata nel 1488 da esuli albanesi in fuga dai Turchi, ed attorniata dalla montagne Pizzuta, Kumeta, Maganoce, Xëravulli e dalla Riserva naturale orientata Serre della Pizzuta. Dopo a visita alle principali emergenze architettoniche ed allo straordinario museo etnoantropologico, il percorso potrà concludersi con la partecipazione ai laboratori di preparazione delle icone, di oreficeria e dei cannoli siciliani, peculiarità di Piana degli Albanesi, dove artigiani locali racconteranno la loro storia e le loro tradizioni ai partecipanti.

N.B.: Gli itinerari potranno essere realizzati anche in altra data per gruppi su prenotazione, scrivendo a korai@korai.it.

Stay tuned... presto in arrivo nuovi appuntamenti!

© 2017 by KORAI - Territorio, Sviluppo e Cultura - scarl impresa sociale - ETS | via Mariano Stabile, 221 - 90141 - Palermo | P.IVA.06032360825