IL SACRO NELL'ARTE POPOLARE SICILIANA

Mostra di cartelloni da cantastorie - cuntastorie, pannelli in legno dipinti da Ignazio De Blasi

Dal 14 dicembre 2013 al 14 gennaio 2014 si è tenuta a Castelvetrano (TP) la mostra dal titolo IL SACRO NELL'ARTE POPOLARE SICILIANA - Mostra di cartelloni da cantastorie - cuntastorie, pannelli in legno dipinti da Ignazio De Blasi.

Un percorso tra arte pittorica, folklore e tradizione popolare legate alle storie dei Santi, raccontate ed interpretate da Ignazio De Blasi, "il cantastorie del Belice", come ama farsi chiamare.

In esposizione 4 tavole e 8 cartelloni, che l’artista ha dipinto, atti a creare un’atmosfera tipica dei cuntisti e cantastorie. Tra questi, “Rita la santa degli impossibili”, “Ninfa santa palermitana”, “ La Madonna di la Tagghiata”, “Viaggiu dulurusu”, “Passioni e morti di lu Signuri”.

Ignazio De Blasi è fra le ultime espressioni genuine del cantastorie siciliano. Vive e lavora a Castelvetrano, dove ha ripreso e rivalutato l’arte del cantastorie e del teatrino ambulante. Ha iniziato il suo percorso artistico nel 1976, ha girato molta parte dell’Italia ed è spesso invitato all’estero nelle rassegne internazionali di cultura popolare. 

De Blasi è un poeta popolare, compositore, pittore: scrive i testi del suo canto, compone le musiche, dipinge egli stesso i suoi cartelloni, costruisce i burattini e i personaggi delle sue storie; un artista sospeso tra diverse realtà: il passato, la tradizione (intesa come continuità), il presente.

Egli, come tutti i cantastorie siciliani, alterna ai versi semplici ed immediati (scritti in ottave a rime alternate), il canto, descrivendo le scene più toccanti nei suoi particolari cartelloni.

La mostra è stata accompagnata da momenti musicali e degustazioni.

© 2017 by KORAI - Territorio, Sviluppo e Cultura - scarl impresa sociale - ETS | via Mariano Stabile, 221 - 90141 - Palermo | P.IVA.06032360825